ENGLISH DEUTSCH
FIORE WINES SAS   PODERE POGGIO SCALETTE..
..:: Castelluccio
  Storia di Castelluccio
L'Azienda Agricola Castelluccio nasce negli anni '70 con la consulenza enologica dell'Enologo Vittorio Fiore.

I primi 6 ettari di vigneto furono realizzati con innovazioni tecniche importanti ed all'avanguardia per quei tempi, che ben presto portarono al raggiungimento di risultati eclatanti, come la nascita di vini quali il Sangiovese Ronco delle Ginestre e l'acclamato Sauvignon BlancRonco del Re, tutti vini ottenuti da singole vigne.

Nel 1999 Vittorio Fiore, coinvolgendo i fratelli Ermanno e Gianmichele ed il figlio Claudio - anch'egli Enologo - acquista la maggioranza delle quote, unendosi così alla compagine societaria precedente, composta dallo stesso Diego Amaducci, Gianalfredo Bernabucci,  Remigio Bordini e da Augusto Valentini.
Vittorio, che nei primi anni '80 creò, come consulente, i vini di Castelluccio e contribuì in prima persona ai successi dell'Azienda - che ben presto raggiunse fama internazionale - assicura tutt'ora un supporto tecnico di notevole importanza, grazie alla sua professionalità ed esperienza.
Castelluccio è da sempre considerata la prima Azienda Romagnola innovativa.
Collocazione Geografica



Castelluccio si trova sulle colline di Modigliana, fra Faenza e Forlì, ad un'altitudine che varia tra i 250 ed i 500 m s.l.m. Siamo in quell'enclave della Romagna chiamata storicamente "ANTICA TOSCANA", poiché fino agli anni '30 faceva parte della vicina Regione Toscana.
Le Vigne
La superficie complessiva è di circa 50 ettari, dei quali:
• 12 ettari a vigneto
•   2 ettari ad oliveto
• 36 ettari boschivo/seminativo/sup. per fabbricati/strade poderali
Nel 1975 in questi terreni, costituiti da calanchi e formati da un compatto strato di marna e calcare, furono individuate delle micro zone particolarmente idonee alla coltivazione della vite per l'ottenimento di uve capaci di produrre vini di elevatissimo livello qualitativo: i ronchi.
Tre sono le varietà principali coltivate a Castelluccio: il Sangiovese, il Cabernet Sauvignon ed il Sauvignon blanc.
Il Sangiovese, naturale espressione del carattere di questa terra, è un vitigno di grande generosità e personalità, tanto da riservarsi uno spazio importante fra i grandi vini del mondo.
Il secondo, il Cabernet Sauvignon, al 50% con il Sangiovese del Ronco delle Ginestre, produce il rinomato ed ultimo nato della serie dei vini rossi di Castelluccio: il Massicone, rendendolo un vino unico e peculiare.
Infine, il Sauvignon blanc, che non è un vitigno originario delle nostre terre ma che proprio qui, a Castelluccio, ha espresso caratteristiche uniche mai manifestate altrove.
Modigliana, gennaio 2014
Alessandro Fiore · San Gimignano (Siena)